Prestazioni Erogate



TIPOLOGIA DELLE PRESTAZIONI FORNITE
Prestazioni di tipo alberghiero

  • Alloggio in camere da 1 - 2  posti letto
  • Ristorazione (colazione, pranzo e cena)
  • Servizio di pulizia ed igiene ai piani * e nelle stanze di degenza
  • Servizio di lavanderia, stireria e guardaroba *
  • Servizio di manutenzione generale ed impiantistica, verifiche sulla sicurezza e manutenzione attrezzature *


PRESTAZIONI DI TIPO SANITARIO-ASSISTENZIALE E SOCIALE-RIABILITATIVO
Ad ogni singolo ospite, in relazione alle condizioni di fragilità ed ai bisogni individuali, vengono erogate, come da Piano Assistenziale Individualizzato, le seguenti prestazioni:

  • igiene personale quotidiana e bagno assistito come da tabella (almeno una o due volte la settimana)
  • ausilio, ove necessario, nelle funzioni di evacuazione
  • ausilio, ove necessario, nell'alimentazione e nell'idratazione
  • ausilio, ove necessario, nella deambulazione e mobilizzazione
  • ausilio nella vestizione e cura dell'abbigliamento
  • ausilio, ove necessario, nella alzata e messa a letto
  • assistenza tutelare diurna e notturna

Tali funzioni (salvo quelle contrassegnate dall' *) sono espletate dal personale di assistenza di base (O.S.S. - A.S.A.):

Copertura Oraria per unità operativa

dalle ore 07,00 alle ore 10,00  N. 1 ACC. 3   
dalle ore 10,00 alle ore 14,00  N. 1 ACC. 2  
dalle ore 07,00 alle ore 14,00                     N. 2 SOLV. 2
dalle ore 14,00 alle ore 21,00                     N. 2 SOLV. 2
dalle ore 21,00 alle ore 22,00                     N. 2 SOLV. 1
dalle ore 14,00 alle ore 22,00  N. 1 ACC. 2   
dalle ore 22,00 alle ore 07,00  N. 1 ACC. 1   N. 2 SOLV. 1

(In Rsa dalle 22:00 alle 6:00 presenti 2 O.S.S. (o ASA) e 1 I.P.)
In un giorno alla settimana la copertura è inferiore per il "riposo" settimanale del Responsabile (dalle 08,30 alle 12,30 e dalle 13,00 alle 16,00) e viene quindi potenziata la presenza degli altri operatori nei momenti del pasto e dell'allettamento pomeridiano

Al fine di assicurare la massima presenza del personale durante i momenti dei pasti, per garantire agli ospiti compromessi che richiedano l'ausilio nelle funzioni dell'alimentazione, di alimentarsi in modo corretto e completo, gli ospiti in grado di nutrirsi in maniera autonoma o con minimo aiuto, fruiscono del pasto nella sala da pranzo centrale anziché in quella di nucleo, dove i pasti e l'aiuto eventuale viene prestato da altro e ulteriore personale, che fa capo ai Servizi Generali (mediamente circa 1/3 degli ospiti).

Le Funzioni contrassegnate dall’* per quanto concerne le pulizie degli spazi comuni (piano terra, soggiorno, sala da pranzo centrale, cucine, cappella, amministrazione, ambulatori e palestra, esterno, e vari sono eseguite da personale incardinato nei Servizi Generali e ulteriore rispetto a quello prima evidenziato, e che non è computato ai fini del soddisfacimento dei parametri regionali, come pure il personale del Servizio Tecnico, che si occupa delle manutenzioni.

PRESTAZIONI DI SOCIALIZZAZIONE, ANIMAZIONE E LUDICO RICREATIVO
Le prestazioni volte alla socializzazione, animazione e di carattere ludico ricreativo, sono elaborate dalla Direzione Sociale (Sociologo) e sono erogate da un Educatore, presente cinque giorni la settimana, sia la mattina che il pomeriggio. Lo stesso è coadiuvato, per specifiche attività o da altro personale ovvero da esterni, per lo svolgimento di "manifestazioni" ricreative (banda musicale, cori, fisarmonicista ecc.)

ALTRE PRESTAZIONI

Prestazioni di tipo Infermieristico

Le prestazioni di tipo infermieristico, quali somministrazione terapie, medicazioni, iniezioni, gestione cateteri, fleboclisi ecc., sono effettuate dal personale infermieristico, con una copertura oraria sulle 24 ore giornaliere, che vedono la mattina dalle 07,00 alle 14,00 di n. 2 Infermieri e nel pomeriggio/notte dalle 14,00 alle 22,00 di almeno 1 Infermiere. La notte è inoltre prevista la presenza di minimo un Operatore Socio Sanitario e la reperibilità di un infermiere presso la casa di riposo Mons. TrabattoniLe prestazioni di tipo infermieristico, quali somministrazione terapie, medicazioni, iniezioni, gestione cateteri, fleboclisi ecc., sono effettuate dal personale infermieristico, con una copertura oraria sulle 24 ore giornaliere, che vedono la mattina dalle 07,00 alle 14,00 di n. 2 Infermieri e nel pomeriggio/notte dalle 14,00 alle 22,00 di almeno 1 Infermiere. La notte è inoltre prevista la presenza di minimo un Operatore Socio Sanitario e la reperibilità di un infermiere presso la casa di riposo Mons. Trabattoni

Prestazioni di Riabilitazione Motoria
Le suddette prestazioni sono assicurate da Personale Tecnico della Riabilitazione (F.K.T.) almeno 5 giorni la settimana, sia il mattino che il pomeriggio. Gli interventi sono erogati da 3 dipendenti per complessive minime 60 ore settimanali di attività.

Prestazioni di Medicina di base e Geriatria
Le prestazioni di Direzione Sanitaria e Geriatria sono assicurate da un medico geriatra, presente in struttura per almeno 20 ore settimanali, coadiuvato da un medico con specializzazione in endocrinologia e dietologia, presente per altre 15 ore settimanali. Di fatto viene assicurata la copertura infrasettimanale sia mattutina che pomeridiana, con la presenza alternata dei due specialisti. Durante le altre ore diurne è assicurata la reperibilità da parte delle due figure mediche, mentre per le ore notturne è attivo, in convenzione con L'azienda Ospedaliera, il servizio di "continuità assistenziale " (ovvero il 118).

Prestazioni di Medicina Specialistica, Esami di Laboratorio ed altro
Le prestazioni di carattere specialistico, non erogabili direttamente in struttura da parte del personale, ovvero gli esami di laboratorio (ma i prelievi sono effettuati dal personale interno), ed anche ricoveri o interventi, sono erogati, come previsto dalla vigente normativa regionale, dalla sede di competenza di ATS Milano Città metropolitana (oppure dall'Azienda Ospedaliera), con prescrizione su apposito ricettario interno a cura della Direzione Sanitaria.

I soggetti inseriti in RSA nei posti "contrattualizzati" sono infatti cancellati dagli elenchi dei medici di medicina di base (medico di famiglia) e assumono il codice della struttura (RSA) che è tenuta ad assicurare loro le prestazioni sopra descritte e quelle più oltre spiegate, di carattere medico infermieristico, farmaceutico, ausili per incontinenza e ausili/protesi e presidi in genere se di tipo standard.
Per tale ragione, all'atto dell'inserimento, si prende atto e si accetta che i piani di intervento sanitario e clinico siano definiti dalla Direzione Sanitaria, che è anche pienamente autorizzata a prescrivere, a prescindere dalla capacità di intendere del soggetto ricoverato, esami, visite specialistiche, terapie ed eventuali ricoveri ospedalieri. Gli interessati, o i loro tutori, in caso di incapacità dell'utente, hanno facoltà di richiedere eventuali consulti (a loro spese) da parte di specialisti esterni, previa comunicazione all'Ente.

Fornitura di farmaci e materiale sanitario
La fornitura di farmaci e di materiale sanitario (medicazioni, garze, garze sterili, bendaggi ecc.) è erogata direttamente dalla RSA e compresa nella quota retta. I farmaci e il materiale sanitario erogato è esclusivamente quello indicato nel Nomenclatore Sanitario Nazionale.

Fornitura di ausili per incontinenti
La fornitura di ausili per incontinenti, quali pannoloni, pannoloni mutandina, traverse monouso, ecc. è a carico della RSA e compresa nella quota retta.

Fornitura di presidi standard
La fornitura dei presidi standard (letti snodati, materassi antidecubito, comode, tripodi, sollevatori) è a carico della R.S.A, (sedie a rotelle di tipo pieghevoli, deambulatori). Ove tali presidi presentino le caratteristiche, poiché richieste dal particolare patologia dell'Utente, di personalizzazione, ovvero i cuscini antidecubito come pure la fornitura di carrozzine, saranno erogati dalla sede di competenza di ATS (residenza dell'ospite). Ad esempio sono forniti da ATS i seguenti presidi/ausili: ausili addominali, ortesi spinali, ortesi arto superiore ed inferiore, plantari, rialzi, docce, tutori, protesi di arto superiore ed inferiore, calzature, protesi oculari, ausili ottici correttivi, protesi acustiche, protesi mammarie e di materiale sanitario per diabetici, raccoglitori di urina ausili per stomia, cateteri vescicali, ausili per prevenzione e trattamento decubiti con codice ISO 09.21.
Le richieste / ricette, per gli ausili/presidi forniti da ATS, saranno comunque compilate dalla Direzione Sanitaria.
Le carrozzine già eventualmente fornite all'utenza sono concesse in comodato fino all'ultimo giorno di ricovero in RSA, ma restano di proprietà dell'ente, che ne rientra in possesso all'atto stesso della dimissione, (e quindi l'utente potrà impiegarle anche in caso di uscita e rientro temporaneo in famiglia, ovvero di ricovero ospedaliero) ed avranno la durata di anni 5. Ove se ne richieda la sostituzione anticipata per usura accelerata o rotture, le spese sono a carico dell'utente.

Servizio di lavanderia
La RSA effettua il servizio di lavanderia e guardaroba interno; per questo motivo gli ospiti e i loro famigliari, al momento dell’ingresso, verranno opportunamente informati circa le modalità per contrassegnare ogni indumento. Il servizio prevede il cambio della biancheria piana e la restituzione della biancheria personale dell’Ospite dopo accurato lavaggio ad acqua e stiratura. La sostituzione della biancheria sporca con quella pulita viene eseguita dal personale addetto in base all’effettiva necessità determinata da norme igienico sanitarie. Durante tutte le operazioni viene osservata la massima attenzione nella separazione tra biancheria pulita e biancheria sporca. Le addette provvedono alla raccolta dei capi sporchi, avendo cura di separare in sacchi diversi: la biancheria personale, la biancheria piana e la biancheria particolarmente sporca. Essendo noto l’impatto ambientale dei detersivi per lavaggio industriale, vengono impiegati prodotti biodegradabili con concentrazione di tensioattivi previsti dalle normative vigenti. I prodotti utilizzati hanno, inoltre, caratteristiche antiallergiche per evitare ogni possibile danno alle persone. Il costo del servizio è compreso nella retta giornaliera senza oneri aggiuntivi per la famiglia. E’ opportuno prevedere di fornire capi di abbigliamento che possano essere lavati in acqua calda, per ragioni igieniche. Parimenti si sappia, che , per ragioni igienico-sanitarie, la biancheria, in particolare quella intima, essendo lavata con lavatrici industriali per comunità, deve essere trattata alle alte temperature (maggiori di 60 gradi o addirittura di 90 gradi) e pertanto l’usura della stessa sarà vivacemente anticipata. Nel caso di capi personali di particolare valore o pregio, si consiglia di provvedere in proprio. E’ necessario comunque, anche per soggetti con scarso grado di deambulazione, fornire scarpe, abbigliamento per “uscite”, cappotto, ecc.. Sono a carico dei famigliari il cambio stagionale del guardaroba ed il reintegro dei capi usurati. La casa di riposo declina ogni responsabilità e rimborso per eventuali capi rovinati e/o smarriti. Inoltre, il servizio di lavanderia e guardaroba assicura il rammendo e la sistemazione dei capi degli ospiti.

I servizi e le prestazioni sino a qui indicati sono ricompresi nella retta.